Archive | giugno 2013

Lettera Lista Civica Capriano-Fenili

Egr. Sig. Direttore,
In riferimento all’ articolo, pubblicato venerdì 14 giugno 2013, sui fatti riguardanti il ritiro delle deleghe all’ex Assessore all’urbanistica, lavori pubblici ed edilizia privata, desidero precisare che, contrariamente a quanto affermato dal Sindaco, secondo noi, narrare puntualmente i fatti politico-amministrativi e fare constatazioni sugli effetti degli stessi non e’ fantasia o vecchia politica, ma esercizio democratico delle funzioni, specialmente se fatte con mezzi propri senza usare i soldi dei cittadini.
Inoltre, secondo noi, dare la notizia non può essere considerata strumentalizzazione di persone in quanto i fatti, nostro malgrado, non possono essere disgiunti dalle stesse.
Certo, secondo il Sindaco saremmo più moderni se stessimo zitti senza infastidire i cittadini col nostro notiziario, ma questo preferiamo che lo giudichi la gente.

Alberto Lussignoli
Lista Civica Capriano-Fenili

L’Opposizione: “Amministrazione a pezzi “

img122

Stoccaggio del gas: Conferenza dei Servizi

img121 stoccaggio

Bombolone di Capriano: siamo alla stretta finale

Bagnolo gas

Gas e fiamme: Bordolano spaventa

Gas nella bassa  1

Lettera del Comitato ai Comuni

Egregio Sig Sindaco – Comune
Claudio Lamberti -Capriano del Colle
Cristina Almici -Bagnolo Mella
Ettore Monaco – Dello
STOCCAGGIO METANO BAGNOLO MELLA-CAPRIANO DEL COLLE:
A CHI SERVE, CON QUALI RISCHI

Il prossimo 11 giugno 2013, a Milano si terrà la conferenza dei servizi sul “Progetto stoccaggio metano Bagnolo Mella”.

Il Comitato assieme ai cittadini ribadiscono le loro preoccupazioni ed il loro no alla presenza sul territorio di un impianto che prevede la centrale di compressione nel Comune di Capriano del Colle, un metanodotto di 3 km da Capriano del Colle a Bagnolo Mella per il collegamento con la rete nazionale di SNAM Rete Gas. Un “piccolo” stoccaggio di circa 90 milioni di metri cubi di gas”, sostengono i proponenti di oggi Gaz de France –Suez, che verrà “pompato” nell’ex giacimento ad tra aprile e settembre ad una pressione di 144 bar, per essere poi estratto da ottobre a marzo . Così per i prossimi quaranta anni di durata della concessione con fasi cicliche alternate ogni sei mesi di immissione-estrazione: nessuno ci ha mai saputo dire quale sarà la “reazione” del sottosuolo a queste sollecitazioni di segno opposto, mai sperimentate dalle nostre parti notoriamente sensibili al problema sismico.

Ricordano la particolarità della sismicità storica del territorio di Capriano del Colle e del Monte Netto che non può essere ignorata, né dimenticata: le date del sisma del 31-1-1111 e del sisma del 25-12-1222 sono scolpite nella memoria e nella storia di Capriano del Colle e del territorio così come le date del terremoto di Salò, a circa 30 km da Capriano del Colle, del 1901 e dell’ottobre 2004. Salò è noto anche all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ed al mondo scientifico internazionale con la sigla ITIS 069, sigla nota a livello mondiale che individua una sorgente sismica identificata e certa! Il “Progetto di stoccaggio” insiste su un’area particolarmente delicata e tutelata come il Paro Regionale del Monte Netto. Eppure del problema “sismicità” il progetto Edison-2011 che ha avuto l’OK del Ministero dello Sviluppo, non ne ha mai parlato!

In considerazione che l’attività di stoccaggio del metano è considerata “Attività a rischio di incidente rilevante soggetta alla Direttiva Seveso-D.lgs 334/1999” anche dalle autorità governative italiane, occorre ricordare che “Direttiva Seveso-D.lgs 334/1999” impone la elaborazione di un “Piano di Emergenza Esterna” che deve essere portato a conoscenza dei cittadini, oltre alla loro partecipazione alle attività di prova di emergenza e di evacuazione da attivare con i Comuni interessati e la Protezione Civile.

Esprimiamo forte preoccupazione e perplessità anche per le risultanze dello studio del “Comitato dei tre tecnici” commissionato dal Comune di Bagnolo Mella dal quale risultano pesanti carenze progettuali, tanto da far chiedere dallo stesso comitato tecnico che occorre: a) rifare la relazione geologica; b) rimodellare la sismicità della zona; c) un progetto di monitoraggio continuo della sismicità con dati resi noti alla cittadinanza; d) una verifica approfondita delle problematiche del metanodotto e della centrale di compressione rispetto alla “tenuta” del suolo e della liquefazione del sito. A questo va aggiunta la mancanza del Piano di Emergenza esterna che,nonostante il “Progetto Bagnolo Mella-Capriano del Colle stoccaggio” sia già stato presentato dal 2011, non è ancora stato predisposto.
Infine non possiamo dimenticare che, nel raggio di 10 km dagli impianti della centrale di stoccaggio, “casualmente “non citato nella documentazione, esiste il Comune di Brescia.

Si tratta, come può comprendere anche il normale cittadino, di gravi carenze, di problemi seri e non di poco conto con una loro specifica pesante importanza nello sviluppo di progetti che possono provocare sismicità indotta, subsidenza, movimenti lenti verticali e orizzontali del suolo, rischio di incidente rilevante-Direttiva Seveso

Come dire: considerato che il “Progetto Bagnolo Mella-Capriano del Colle”, oggi di Gaz de France -Suez analizzato dal “Comitato dei tre tecnici”, è sostanzialmente lo stesso presentato nel 2011 da Edison e girato ai nuovi azionisti, nulla è cambiato e sono presenti gli stessi irrisolti problemi di allora.Un no alla politica fatta dallo Stato centrale atte a sviluppare fonti energetiche non autosufficienti, che non ha di fatto implementato l’imprenditoria per lo viluppo delle fonti rinnovabili.

Per queste ragioni, invitiamo i Comuni di Bagnolo Mella, Capriano del Colle, Dello ed i Comuni presenti sul territorio nel raggio di dieci km dalla centrale d stoccaggio di Capriano del Colle, a difendere il territorio e la popolazione dichiarando nella Conferenza dei Servizi del prossimo 11 giugno 2013 a Milano, la loro netta opposizione al progetto.

Brescia, 5 giugno 2013
Fierro Salvatore
Presidente del Comitato Civico
Salute e Ambiente di Capriano del Colle

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: